Logica Previdenziale: scordiamoci le pensioni dei nostri padri

 

Massimo Angrisani, uno dei maggiori esperti di previdenza dei professionisti in Italia, è piuttosto schietto:

Invitiamo i giovani professionisti, e non solo loro, a non cullarsi sull’illusione di poter ottenere pensioni copiose e poco pagate, come quelle dei loro padri, perché il prezzo di tale “miracolo” è stato quello di azzerare i patrimoni degli Enti scaricando gli ulteriori costi eccedenti tali azzeramenti come ulteriore indebitamento a carico delle generazioni future.

Forse non è bello sentirselo dire in modo così diretto, ma un sano bagno di realtà è meglio di vivere nell’illusione di ricevere molto più denaro di quello che abbiamo versato, a spese della collettività.

L’articolo è ricco di spunti interessanti, e vale la pena di leggerlo con attenzione: da solo basta ad illuminare le questioni più importanti che stanno sul piatto in materia di casse previdenziali. (Pubblicato su www.LogicaPrevidenziale.it):

Casse di previdenza: debito, patrimonio, dinamiche reddituali e finanziarie per un contributivo logicamente sostenibile.